Macabra+scoperta+a+Rieti%3A+lupo+impiccato+a+un+albero+%5BIMMAGINI+FORTI%5D
velvetpetsit
/2017/05/31/lupo-impiccato-a-un-albero-a-rieti/amp/
Categories: News

Macabra scoperta a Rieti: lupo impiccato a un albero [IMMAGINI FORTI]

A Pendenza di Cittaducale, in provincia di Rieti, è stato rinvenuto il cadavere di un lupo appeso per il collo ad un albero. Probabilmente il lupo non è morto per impiccagione ma è stato prima avvelenato. Sul caso sono in corso le indagini dei Carabinieri e diverse associazioni animaliste hanno sporto denuncia.

Un altro macabro ritrovamento di un lupo barbaramente ucciso e impiccato a Pendenza di Cittaducale, in provincia di Rieti. La notizia è stata diffusa su Facebook dall’Associazione per la Tutela degli Animali “Il Guardiano dell’Ombra” attraverso un post accompagnato dalle macabre foto dell’atroce uccisione e dalla scritta: Foto ricevute in forma anonima. Il biglietto attaccato al cappio recita più o meno così: “mangiato pecore e vitelli e non abbiamo ricevuto nessun rimborso”. La nostra provincia non ha nulla da invidiare al più profondo sud del sud del mondo, pietà e civiltà sono privilegio di pochissimi, questo è il vero volto delle nostre montagne, purtroppo. Ci confermano che le indagini sono in corso e confidiamo nella rapida individuazione e punizione dei colpevoli, anche perché Pendenza non è esattamente una metropoli. Non c’è nulla da aggiungere a questo orrore se non la preghiera di diffondere ovunque, perché tutti sappiano e questa povera anima non finisca nel dimenticatoio

Non è purtroppo il primo caso di atrocità commesse nei confronti di animali selvatici; infatti lo scorso aprile, a Suvereto, un Comune tra Livorno e Grosseto, un lupo fu barbaramente scuoiato e appeso per le zampe a testa in giù ad un cartello stradale con la scritta dissacratoria “No agli abbattimenti, sì alla prevenzione”, con chiaro riferimento alle controversie sollevate dal “Piano Lupo” proposto dal Ministero. Già in quell’occasione si levò forte la protesta di molte associazioni animaliste, che stavolta si fa sentire ancora più forte.

In una nota stampa rilasciata dalla LIDA si legge: La Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, presieduta dall’Onorevole Michela Vittoria Brambilla, presenterà, con l’appoggio del Movimento Animalista, una denuncia contro ignoti per l’uccisione del lupo ritrovato ieri impiccato ad un albero in località Pendenza, comune di Cittaducale, provincia di Rieti. Sulla corda, secondo fonti di stampa, qualcuno ha lasciato un biglietto che parla dei danni subiti dagli allevatori. Qualora si arrivi all’individuazione dei responsabili, sia il Movimento Animalista che la Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente annunciano fin d’ora l’intenzione di costituirsi parte civile nel processo. Grande indignazione ha suscitato il mese scorso la barbara uccisione di un lupo, poi appeso ad un cartello stradale a Suvereto, nel livornese. Purtroppo – sottolinea l’ex ministro – la debolezza, l’indecisione e l’ambiguità del governo nel difendere il lupo, specie protetta, finisce oggettivamente per incoraggiare le “vendette private” di qualcuno. Le promesse del ministro Galletti hanno eccitato gli animi dei soliti ammazzasette, frustrati poi dalla straordinaria mobilitazione che ha bloccato il piano per la caccia selettiva al lupo.

Anche l’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) si è pronunciata in merito, rilasciando un comunicato in cui afferma: Una denuncia sarà presentata contro i responsabili dell’uccisione e della successiva impiccagione (a lupo morto) di un lupo avvenuta in località Pendenza nel comune di Cittàducale in provincia di Rieti. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del nucleo forestale della stazione di Contigliano che hanno poi aperto un fascicolo di indagine. Il lupo non è morto impiccato ‒ afferma Lorenzo Croce, Presidente dell’AIDAA ‒ abbiamo parlato con gli inquirenti che ci hanno spiegato che è stato aperto un fascicolo di indagine e che le indagini proseguono a ritmo serrato. Da quanto abbiamo capito il lupo potrebbe essere stato ucciso forse per avvelenamento e successivamente la sua impiccagione sarebbe stata una macabra messa in scena il cui scopo è al vaglio delle forze dell’ordine. Comunque sia, l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha predisposto una denuncia penale, e qualora si dovessero trovare i responsabili si costituirà parte civile nel procedimento.

LEGGI ANCHE #CACCIAUNNO: SALVIAMO I LUPI, LA LETTERA DELLE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE AL MINISTRO GENTILONI

Photo Credits: Facebook

Redazione

Recent Posts

I cani non fanno dispetti, stanno solo comunicando: ecco come interpretare ogni messaggio

Parlare dei bisogni fondamentali del cane non è solo una questione di benessere animale, ma…

32 minuti ago

Perché il gatto si sveglia di notte: a volte non c’entra la stanchezza, il vero motivo è inquietante

I gatti sono creature affascinanti e complesse, i cui comportamenti possono talvolta confondere anche i…

4 ore ago

La strategia vincente per farsi ascoltare dal proprio cane: trucchetti che conoscono solo i più esperti

Quando si tratta di comunicare con il nostro amico a quattro zampe, spesso ci troviamo…

7 ore ago

Fanno tutti gli stessi errori: cosa deve evitare chi si sta appena appassionando agli acquari

Uno degli errori più comuni tra i neofiti dell'acquariofilia è sicuramente quello di non informarsi…

10 ore ago

Dove può dormire il gatto in casa: l’errore che rovina tutti i tuoi piani e che può solo confonderlo

Quando si accoglie un nuovo membro felino nella famiglia, una delle prime domande che ci…

13 ore ago

Cosa fare quando una persona ha paura del tuo cane: passaggi fondamentali per non complicare la situazione

La paura dei cani può nascere da esperienze negative passate o semplicemente da una mancanza…

16 ore ago