Avvistato+un+toro+per+le+strade+di+Roma%3A+terrorizza+i+passanti+e+blocca+il+traffico+%5BVIDEO%5D
velvetpetsit
/2019/02/01/avvistato-un-toro-per-le-strade-di-roma-terrorizza-i-passanti-e-blocca-il-traffico-video/amp/

Avvistato un toro per le strade di Roma: terrorizza i passanti e blocca il traffico [VIDEO]

E’ successo a Roma, un fatto davvero incredibile. E’ stato avvistato un toro in centro, in giro per la capitale. L’animale ha terrorizzato i passanti e bloccato il traffico. La storia potrebbe sembrare surreale, eppure nei marciapiedi del centro abitato, pochi giorni fa, i residenti hanno visto passeggiare un toro, seguito da due mucche. L’animale si aggirava nel quartiere romano di Bravetta. Al passaggio del toro la città è entrata in tilt. Il traffico in via Silvestri, a Roma Ovest, si è completamente paralizzato, le automobili hanno arrestato la loro marcia e i passanti sono scappati preoccupati.

Pare che l’animale sia fuggito, insieme a due mucche, probabilmente dai vicini terreni della Valle dei Casali, l’animale già da via Zoega camminava velocemente sui marciapiedi e si dimenava tra le automobili. Tuttavia il toro e le due mucche, non apparivano particolarmente agitate, se non leggermente disorientate. Ma la cosa maggiormente incredibile è stata che l’animale, senza alcun timore si avvicinava ai passanti, che di contro scappavano impauriti.

Il recupero dell’animale

Poco dopo l’avvistamento, sono giunte sul posto anche le forze dell’ordine. Il toro è stato infatti scortato da un’automobile dei vigili urbani di Monteverde. L’animale, seguito dagli agenti è stato ‘accompagnato’ fino ad un prato, a pochi passi dal centro abitato. Nel frattempo, il proprietario del toro e delle due mucche, è stato rintracciato e giunto sul posto, ha potuto recuperare gli animali fuggiti e riportarli a casa. Per recuperare gli animali è stato necessario l’aiuto di più persone, ma gli uomini sono riusciti a mettere in salvo tutti e tre i bovini e ricondurli nei recinti dai quali erano scappati.

Spunta uno squalo dall’auto

Il fatto verificatosi a Sydney, ha come protagonisti alcuni pescatori. Il gruppo di uomini, di ritorno da una giornata a Botany Bay, la baia della città. Il gruppo in questione, non aveva fatto una semplice gita, ma si era recato presso la baia, con l’intento di cacciare gli squali. E a quanto dimostrano le immagini, la caccia era andata a buon fine, sfortunatamente per il grosso predatore.

Oltre, alla caccia di per se, già non condivisa da molti, ciò che ha generato maggior scalpore e panico, fra gli abitanti australiani, è stato il modo in cui l’animale, dopo essere stato ucciso, è stato trasportato. L’esemplare catturato era molto grande, pare infatti che il suo peso si aggirasse intorno ai 165 chilogrammi e la sua lunghezza raggiungesse i 2 metri e mezzo. Le sue dimensioni considerevoli, non gli consentivano di stare dentro la macchina; così, scioccando tutti, i pescatori hanno deciso di adagiare la carcassa, ormai senza vita, dello squalo, sul bagagliaio posteriore aperto, lasciando l’animale in bella mostra.

Il panico in città

In pochissime ore, la vicenda così scioccante, ha generato il panico tra i cittadini di Sydney. Le immagini sono subito rimbalzate sul web e la paura ha iniziato a dilagarsi. Uno squalo gigante con i denti affilatissimi girava per le strade della città, questa la voce che ha iniziato a diffondersi. L’artefice della cattura, è stato immediatamente rintracciato. Si tratta di Nathan Struck, un pescatore con regolare licenza per la caccia allo squalo. (per guardare l’incredibile video clicca qui)

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Proteggi il tuo divano dal gatto con i fogli antigraffio autoadesivi

Contiene link di affiliazione. Chi ha un gatto in casa sa benissimo che questi pelosi…

48 minuti ago

Adozione di un cane: quali sono i passaggi da effettuare per essere in regola

Adottare un cane rappresenta un atto di amore e responsabilità immenso. Se vi sentite pronti…

2 ore ago

Adozione di un gatto: i passaggi da fare per essere in regola su tutti i fronti

Adottare un gatto rappresenta non solo un gesto d'amore ma anche una grande responsabilità, capace…

11 ore ago

Il cane si morde spesso le zampine? Oltre allo stress ci può essere un altro motivo, molto più serio

Adottare un cane è una scelta che va ponderata con attenzione, perché si tratta di…

14 ore ago

Pulci nel cane: come individuarle e cosa fare nel caso in cui il cane le abbia contratte

Le pulci sono parassiti esterni che possono attaccare il cane in qualsiasi periodo dell'anno, ma…

17 ore ago

Cani e gatti in auto, attenzione a questa legge: le multe sono altissime

I nostri amici a quattro zampe, cani e gatti, sono animali che amano la libertà…

20 ore ago