Il+ragno+pi%C3%B9+velenoso+del+mondo+potrebbe+salvare+le+persone+dopo+un+infarto
velvetpetsit
/2021/07/21/veleno-di-ragno-cura-contro-infarto-lo-dice-la-scienza/amp/
Curiosità

Il ragno più velenoso del mondo potrebbe salvare le persone dopo un infarto

Si tratta forse del ragno più velenoso e letale al mondo, ma secondo quanto afferma uno studio potrebbe essere in grado di proteggere le persone dai danni procurati da un infarto. I ricercatori della University of Queensland, affermano che la proteina Hi1a, contenuta nel veleno dell’Hadronyche Infesa, potrebbe essere in grado di bloccare il segnale di morte cellulare dopo un attacco cardiaco; non solo, questa sostanza potrebbe essere in grado di prolungare i tempi per i trapianti di cuore.

La ricerca è stata pubblicata su Circulation e mostra un’altra ‘faccia’ del ragno letale, ovvero la sua capacità di poter salvare la vita delle persone. Una molecola contenuta nel veleno dell’aracnide è in grado di inibire un tipo di canale che si trova nelle cellule umane e che è sensibile all’ambiente acido.

Il ragno e il suo veleno salvifico

I ricercatori della University of Queensland hanno dimostrato gli effetti del veleno attraverso dei test preclinici; se la molecola ricavata dal potente veleno del ragno venisse somministrata entro 8 ore dall’evento ischemico, potrebbe ridurre notevolmente i danni ai tessuti. Come specifica lo studio, la proteina Hi1a inibisce il canale ionico (Asic1) che si trova sulla superficie delle cellule cardiache; gli scienziati sono fiduciosi nel fatto che questa sostanza possa essere usata già nelle prime fasi di primo soccorso.

Come si può evincere dalla ricerca, inoltre, la proteina sopracitata potrebbe essere utile anche nei trapianti di cuore. Come si legge su Wired: “Un cuore espiantato da un donatore può essere reimpiantato in una persona all’interno di un intervallo di tempo limitato, oltre cui il danno ai tessuti è troppo grande perché l’organo ricominci a funzionare bene. Per il team australiano, però, l’impiego di Hi1a sul cuore da trapiantare dovrebbe allungare questo intervallo, aumentando le probabilità di successo. Insomma, potrebbe fare la differenza. L’unico dubbio ora resta sulla possibilità di estrarre il veleno in maniera sicura anche per l’animale.

LEGGI ANCHE: Le zanzare pungono anche in inverno? Ecco come sopravvivono al freddo

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Addio bisognini del cane in casa in poche settimane: come insegnargli a farli solo in strada

Educare un cucciolo a fare i propri bisogni fuori casa è una delle sfide più…

8 ore ago

Perchè un cane scodinzola: cosa sta trasmettendo alla persona cha ha davanti

Il comportamento dei cani è sempre un argomento affasciante ed oggetto di studio per gli…

11 ore ago

Criceto domestico: come scegliere la gabbia giusta e provvedere alla sua igiene quotidiana

I criceti sono piccoli roditori della famiglia dei Cricetidi che possono diventare compagni affettuosi per…

14 ore ago

Il cane è spento e triste? Colpa di queste mancanze del padrone: i consigli dei veterinari

Avere un cane che ascolta, segue le indicazioni e guarda al proprio padrone come punto…

17 ore ago

Come farsi capire dal cane: i trucchi per riuscire a comunicare nel modo corretto

Comprendere e interagire efficacemente con i nostri amici a quattro zampe è un'operazione abbastanza delicata.…

20 ore ago

Perché il gatto diventa aggressivo: cosa può fare il padrone per renderlo più mansueto

Avrai sicuramente sentito parlare di cani aggressivi e, probabilmente, un po' meno di gatti aggressivi.…

1 giorno ago