Arrivati+in+Italia+600+cani+e+150+gatti+insieme+ai+profughi+che+provengono+dall%26%238217%3BUcraina
velvetpetsit
/2022/03/14/ucraina-arrivati-in-italia-600-cani-e-150-gatti-in-fuga-con-proprietari/amp/
News

Arrivati in Italia 600 cani e 150 gatti insieme ai profughi che provengono dall’Ucraina

La situazione in Ucraina continua ad essere drammatica e i cittadini si trovano costretti ad abbandonare il loro paese; tanti sono anche le persone in fuga con i loro animali domestici. Secondo quanto rivelato dall’associazione AIDAA, gli ultimi dati che arrivano dal Ministero degli Interni parlerebbero di centinaia di quattro zampe arrivati in Italia. 

Il dramma della guerra non si arresta in Ucraina; migliaia sono le persone che si trovano costrette a lasciare la loro terra per fuggire dalla furia del conflitto. Le vittime sono moltissime e altrettanti sono i profughi che cercano di superare i confini per trovare riparo nei paesi vicini. L’Italia risulta tra i luoghi in cui i cittadini ucraini provano a cercare rifugio; insieme a donne, bambini e uomini, sono arrivati anche centinaia di gatti e cani.

Nelle settimane scorse erano giunti diversi appelli da parte delle associazioni animaliste; la richiesta era di aiutare anche tutti gli animali che si trovano in territorio di guerra. E grazie a proroghe sulle norme per il transito di animali, oggi sono oltre 600 cani e 150 gatti provenienti dall’Ucraina e giunti nel nostro Paese.

Assistenza agli animali che arrivano dall’Ucraina

L’associazione AIDAA riporta i dati forniti dal Ministero degli Interni; sono migliaia le persone in fuga dalla guerra in Ucraina. In Italia (dati relativi all’11 marzo 2022) sono arrivati quasi 35.000 cittadini ucraini; 17.685 donne, 3.040 uomini e 14.126 minori. Come si legge nella nota diffusa da AIDAA la maggior parte dei profughi sarebbero arrivati dal confine friulano; insieme alle persone sono, ad oggi, 600 cani e 150 gatti arrivati nel nostro Paese. La solidarietà nei confronti dei quattro zampe è partita quasi subito; dopo i primi appelli, infatti, i paesi limitrofi all’Ucraina si sono adoperati per accogliere gli animali, anche con proroghe alle norme previste per gli spostamenti delle creature d’affezione. Tanti gli aiuti e le donazioni giunti anche per gli animali che arrivano dall’Ucraina in Romania, Polonia, Italia e le altre terre che stanno accogliendo i cittadini ucraini e anche i quattro zampe.

Cani profughi dall’Ucraina. Fonte immagine Oipa, prime donazioni arrivate in Romania

Come scrive AIDAA nella nota che diffonde i dati, la maggior parte degli animali è arrivata nel nostro Paese insieme alle famiglie in fuga dalla guerra; “Mentre alcune decine di cani salvati sono giunti dal teatro di guerra ai canili italiani“. Alla luce della situazione estremamente drammatica: “L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, con una lettera inviata al ministro della salute Speranza, chiede che vengano messi a disposizione di queste famiglie con animali al seguito dei veterinari pubblici con compiti di controllo sullo stato di salute degli animali e per verificare che siano stati sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie“. AIDAA chiede, inoltre, che questi servizi siano offerti in maniera gratuita. “Secondo le previsioni degli analisti dovrebbero arrivare in Italia prima della fine della guerra almeno mezzo milione di profughi – conclude la nota AIDAA – con circa 3000 animali ai quali è doveroso garantire assistenza“.

Canile di Kiev. Fonte immagine Oipa

LEGGI ANCHE: AIDAA: Festa della Donna in nome di Anastasiia Yalanskaya, la volontaria uccisa in Ucraina

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Il gorilla “triste” Riù è morto: l’annuncio (con polemiche) dello Zoosafari di Fasano

Una vita segnata dalla solitudine: la straziante storia del gorilla di Fasano che è morto…

6 ore ago

I 10 animali più velenosi al mondo e dove si trovano: impossibile sopravvivere

Guida ai 10 animali più velenosi del pianeta: se li incontri farai meglio a scappare…

12 ore ago

Se hai un pastore tedesco devi stare attento a queste malattie, parla la veterinaria: “Quando allarmarsi”

Possiedi un pastore tedesco? Una veterinaria ci spiega in quali casi le malattie che potrebbe…

18 ore ago

Il gatto che fa visita tutti i giorni alla tomba del fratellino: “Mi commuovo tutte le mattine”

La storia da brividi di un legame indissolubile: quello di due gattini fratelli fra loro…

1 giorno ago

Gelati e ghiaccioli per cani, 10 ricette facilissime da fare in casa con pochi ingredienti

Gelati e ghiaccioli per cani: un'estate all'insegna del fresco. Ma come prepararli? Te lo spieghiamo…

1 giorno ago

Vanno a pescare e salvano 40 cani dall’annegamento, l’impressionante video: “Mai visto nulla di simile”

Un'impresa eroica sul lago Grenada, salvati 40 cani: una giornata di pesca si trasforma in…

2 giorni ago