Il+gatto+salta+sempre+sul+tavolo%3F+Come+dissuaderlo+dal+comportamento+negativo
velvetpetsit
/2021/04/12/insegnare-al-gatto-a-non-salire-sul-tavolo-tecniche-efficaci/amp/
Primo Piano

Il gatto salta sempre sul tavolo? Come dissuaderlo dal comportamento negativo

Il gatto è, per natura, un agile saltatore; tuttavia la destinazione del suo balzo potrebbe essere, talvolta, il tavolo della cucina. Al contrario di quanto forse si possa pensare, esistono delle tecniche efficaci affinché questo atteggiamento venga totalmente dissuaso. Importante sapere, innanzitutto, che non occorre mai utilizzare la forza o toni aggressivi nei confronti del felino; piuttosto educarlo con pazienza è, senza dubbio, il metodo più efficace.

L’istinto felino porta, specialmente l’animale selvatico, a passare la gran parte del tempo arrampicato sugli alberi o rialzi; anche se, negli anni, molti gatti sono diventati animali domestici, questa indole innata può risultare un tratto distintivo del micio. È bene sapere che un gatto si arrampica per diversi motivi: per controllare il territorio, per curiosità e, a volte, anche per cercare cibo. Ma grazie alla spiccata intelligenza, che contraddistingue i gatti, è possibile incoraggiare atteggiamenti positivi dissuadendo quelli negativi.

Come educare il gatto

Il modo migliore per educare un gatto è premiarlo attraverso il rinforzo positivo per mezzo di: cibo, attenzioni e giochi. Per dissuadere un micio dal salire sul tavolo è utile fare rumore; un piccolo contenitore con delle monete, per esempio, disturberà l’animale e lo porterà a scendere dal tavolo. In breve tempo il gatto assocerà il fastidio al tavolo e eviterà di salirci sopra; importante però non lasciarsi vedere dall’animale mentre si produce il rumore, poiché potrebbe associare il disturbo al proprietario piuttosto che al mobile. Un’altra tecnica efficace è l’utilizzo di superfici appiccicose, estremamente odiate dai gatti (del nastro adesivo sul bordo del tavolo potrebbe essere un ottimo rimedio). Tuttavia per convincere il gatto la strategia infallibile è sicuramente offrirgli delle valide alternative; creare una zona scalabile ad hoc, un tiragraffi, giochi e oggetti stimolati che inducano il gatto a preferirli al tavolo. È basilare avere a disposizione molta pazienza e non urlare mai contro l’animale, ma piuttosto utilizzare spesso un “No” deciso, potrà scoraggiare il felino a non usare il tavolo come base per i suo balzi.

LEGGI ANCHE: Come insegnare al cane a dare la zampa: passaggi fondamentali per evitare errori

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

A che età sterilizzare il cane

### A che età sterilizzare il cane? La questione dell'età ottimale per la sterilizzazione del…

3 ore ago

Cosa può succedere se il cane mangia la Cycas

### Alimenti e Piante Tossiche per i Cani I nostri amici a quattro zampe, in…

15 ore ago

Perché il gatto fa pipì ovunque

Un comportamento che può sorprenderci ed infastidire, ma è molto frequente. Perché il gatto fa…

21 ore ago

Come capire se al cane fanno male i denti

Un problema frequente che va risolto nel modo migliore possibile: come capire se al cane…

1 giorno ago

I cani capiscono quando stanno per morire?

Un argomento ampio e pieni di implicazioni per le nostre vite e quelle dei nostri…

2 giorni ago

I gabbiani sono pericolosi?

I gabbiani sono pericolosi? Una domanda che ci siamo posti spesso, ora che questi grandi…

2 giorni ago