AIDAA%3A+Festa+della+Donna+in+nome+di+Anastasiia+Yalanskaya%2C+la+volontaria+uccisa+in+Ucraina
velvetpetsit
/2022/03/08/anastaiia-yalanskaya-aidaa-8-marzo-in-nome-volontaria-morta-in-ucraina/amp/
News

AIDAA: Festa della Donna in nome di Anastasiia Yalanskaya, la volontaria uccisa in Ucraina

In occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, AIDAA dedica la ricorrenza ad Anastaiia Yalanskaya; la volontaria morta in Ucraina, uccisa mentre portava il cibo ai cani che si trovano nel paese afflitto dalla guerra.

Anastaiia Yalanskaya è morta da eroina, mentre portava il cibo ai cani, vittime anche loro della guerra in Ucraina. Un gesto d’amore infinito che è costato la vita alla 26enne; uccisa, insieme ad altri due volontari, mentre stavano andando a Bucha, a 30 chilometri da Kiev; lì, si stavano recando presso un rifugio che ospita i quattro zampe.

Anastaiia Yalanskaya amava gli animali e non li avrebbe mai abbandonati; in una situazione drammatica come quella che sta colpendo l’Ucraina ormai dal 24 febbraio scorso, la ragazza ha pensato ai cani. E in nome di una donna che si è sacrificata per il bene degli indifesi che l’associazione AIDAA ha pensato di dedicare proprio oggi, 8 marzo Giornata Internazionale della Donna, questa ricorrenza.

Il gesto eroico di Anastaiia Yalanskaya

Sono tanti gli appelli fatti in questi giorni per salvare anche gli animali vittime della guerra. Diversi i proprietari, che per non abbandonare i loro cani, gatti o altre creature d’affezione, hanno deciso di sacrificarsi rimanendo nel territorio martoriato dalla guerra. Proprio per loro molti paesi, tra cui l’Italia, hanno deciso di aprire le frontiere anche ai cittadini ucraini proprietari di animali domestici senza richiedere un’autorizzazione preventiva. Ma sono moltissimi anche i cani e i gatti nei rifugi e prendersi cura di loro è diventato praticamente impossibile. Solo l’amore di volontari come Anastaiia Yalanskaya li sta tenendo in vita; ma la guerra è atroce e non guarda in faccia nessuno.

Anastaiia Yalanskaya e due colleghi volontari sono morti proprio mentre si stavano recando in un rifugio nei pressi di Kiev per prestare soccorso agli animali ospiti della struttura. Avevano appena consegnato il cibo ed erano quasi tornati a casa, quando una raffica di proiettili li ha raggiunti, senza lasciare loro nessuna speranza di sopravvivenza. Nonostante il marito della giovane 26enne le avesse chiesto di essere molto cauta, la ragazza non ha pensato a sé stessa, ma ha deciso di mettere al primo posto i cani. Una scelta eroica che è importante ricordare.

Il messaggio di AIDAA

Proprio per non dimenticare l’orrore della guerra e per ricordare tutti coloro che, nonostante la tragedia, si impegnano in gesti eroici, l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente ha pensato di dedicare l’8 marzo proprio ad Anastasiia. Come si legge nella nota diffusa da AIDAA: “Oggi 8 marzo è la festa della donna e dopo due anni di pandemia ci aspettavamo di poter festeggiare serenamente questa importante ricorrenza ma purtroppo la guerra in Ucraina ci ha ributtato tutti in uno stato di tristezza. Quest’anno noi come Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente vogliamo ricordare in occasione della festa della donna, tutte le volontarie che quotidianamente si occupano senza mai apparire ma spesso rimettendoci in tempo e denaro“.

Un pensiero che non si rivolge solo alle grandi donne che hanno combattuto e ancora oggi combattono per i diritti degli animali; ma specialmente per le volontarie in Ucraina e in tutte le guerre dimenticate nel mondo. Proseguono da AIDAA: “La nostra preghiera ed il nostro pensiero si elevano pensando a Anastasiia Yalanskaya 26 anni volontaria ucraina uccisa mentre portava cibo ai cani del rifugio di BUCHA a 30 km da Kiev. Vittima dell’odio umano mentre cercava di dare conforto ed amore ai cani del rifugio dove era volontaria. A lei ed al suo ricordo ci inchiniamo commossi“.

LEGGI ANCHE: Sri Lanka, muore l’elefante più sacro del posto

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Cani al mare: il pericolo che molti sottovalutano, può trasformarsi in un dramma

Avete deciso di concedere al vostro amico a quattro zampe una giornata in spiaggia? Ottima…

1 ora ago

Rumori sul tetto, molti non lo immaginano neanche: può essere addirittura un animale di questo tipo

Può capitare che la notte veniamo svegliati da rumori sinistri che provengono dal tetto. Cosa…

13 ore ago

Attenzione ai polpastrelli del cane: può essere il primo campanello d’allarme di qualcosa di ‘grave’

Guardate bene i polpastrelli del vostro cane: se c'è questo problema potrebbe accendervi un campanello…

19 ore ago

Viaggio in aereo, il cane soffre in stiva? Cosa devi assolutamente sapere

Il tuo amico a quattro zampe in volo, magari chiuso nella stiva: un viaggio sereno…

1 giorno ago

Cani in spiaggia, è cambiato tutto: adesso si possono portare solo seguendo alcune importanti regole

Portare il cane in spiaggia può essere un'esperienza fantastica, ma è importante farlo con consapevolezza…

2 giorni ago

Viaggio in aereo con i cani, le regole (aggiornate): non fare più gli stessi errori

Volare con Fido? Nessun problema! Guida completa e aggiornata al trasporto aereo del tuo amico…

2 giorni ago