Gatto%2C+puoi+capire+se+qualcosa+non+va+dalla+posizione+della+coda%3A+tutti+i+dettagli+da+conoscere+assolutamente
velvetpetsit
/2024/03/15/gatto-puoi-capire-se-qualcosa-non-va-dalla-posizione-della-coda-tutti-i-dettagli-da-conoscere-assolutamente/amp/
Curiosità

Gatto, puoi capire se qualcosa non va dalla posizione della coda: tutti i dettagli da conoscere assolutamente

Hai un gatto ma non riesci proprio a capirne lo stato d’animo? Prova a interpretare i movimenti della sua coda riconoscendo tutti i segnali.

Il linguaggio è una facoltà che appartiene a tutti gli esseri viventi. E ovviamente, è grazie a essa se ogni giorno possiamo comunicare con chi ci circonda. Spesso, però, dimentichiamo che la comunicazione non avviene solo tramite le parole, e che possiamo trasmettere emozioni e sentimenti anche attraverso il linguaggio del corpo.

Il modo di comunicare del gatto – velvetpets.it

Quello del corpo, per noi esseri umani, è solo uno dei mille modi che abbiamo per comunicare. Per gli animali, invece, rappresenta l’unica maniera di farsi comprendere da noi, così da poterci comunicare in maniera semplice e chiara il loro stato d’animo, oltre a ciò che provano, sentono e percepiscono in un dato momento.

I gatti, ad esempio, che tutti reputano solitari e più inclini ad affezionarsi all’ambiente anziché alle persone, per comunicare utilizzano soprattutto la coda. A seconda di come la muovono, infatti, è possibile capire molto sullo stato d’animo dei nostri felini. Ecco, a tal proposito, tutto quello che c’è da sapere.

Il gatto comunica attraverso la coda: lo sapevi?

Nell’immaginario collettivo, come precedentemente accennato, spesso si etichettano i gatti come animali molto meno affettuosi rispetto ai cani, incapaci di creare un vero e proprio legame con le famiglie che decidono di accoglierne uno. In realtà, questi piccoli e meravigliosi felini sanno anch’essi dispensare coccole e amore ai loro amici umani. Tutto ciò che dobbiamo fare, è imparare a comprendere il loro modo di comunicare. E per fare ciò, in tanti occasioni, essi utilizzano la loro coda.

Cosa ci comunica la posizione della coda dei gatti – velvetpets.it
  • Se il nostro gatto tiene la coda in posizione eretta, come a formare un angolo di novanta gradi rispetto alla sua schiena, vuol dire che ci sta salutando, è contento di vederci, ed è in procinto di avvicinarsi a noi.
  • Se, invece, la coda è rivolta verso l’alto, ma forma una leggere curva, significa che l’animale è incuriosito da qualcosa.
  • Nel caso in cui notiamo che il gatto tiene la coda dritta muovendola in maniera molto veloce, niente paura! È solamente il suo modo per ci le feste.
  • Mentre se quando si siede, il felino stringe la coda intorno alle sue zampe, vuol dire che in quel momento è sereno, tranquillo, e rilassato.
  • Per contro, i gatti sono soliti nascondere la loro coda tra la pancia e le zampe quando si sentono impauriti, così come quando la tengono in posizione curva, e in concomitanza drizzano il pelo. Quest’ultima posizione della coda, oltre al sentimento di paura, può indicare anche che l’animale è molto arrabbiato.
  • Se il felino sbatte la coda in continuazione, vuol dire che qualcosa lo agita, e infine, se la tiene bassa e con la punta contratta, è meglio stare attenti, perché in questo caso sta sicuramente preparando un attacco!
Fabiana Valenziano

Recent Posts

Il cane sta cercando di chiederti aiuto: ecco i segnali (importantissimi) che nessuno riconosce

Segni che devono essere interpretati il più presto possibile per aiutarlo. Come capire se il…

2 ore ago

Come tenere lontani i gabbiani: in questo modo non gli fai del male, andranno via in un lampo

Una presenza maestosa ed inquietante. E una domanda che diventa inevitabile: sulla loro pericolosità e…

8 ore ago

Il rischio che tutti sottovalutano: attenzione quando i bambini interagiscono con i cani

Un pericolo spesso sottovalutato ma sempre di attualità. Come evitare rischi nell'interazione tra cani e…

20 ore ago

Tigre? Lupo? Orso? No, l’animale più feroce al mondo è questo

La ferocia in Natura, una caratteristica ricorrente, soprattutto in certe aeree. Ma a chi spetta…

1 giorno ago

No, non è il ghepardo l’animale più veloce al mondo: il primo posto va ad un altro esemplare

Due creature splendide ma estremamente distanti sono segnate da una caratteristica comune: la velocità straordinaria. …

1 giorno ago

Come riconoscere il ragno violino: se noti questi dettagli, è proprio lui

Cosa dobbiamo sapere per tenere a bada le nostre paure. I ragni: creature temute ma…

2 giorni ago