Come+comunicare+col+cane+per+fargli+capire+chi+%C3%A8+che+comanda%3A+istruzioni+chiare+e+precise
velvetpetsit
/2024/05/23/come-comunicare-col-cane-per-fargli-capire-chi-e-che-comanda-istruzioni-chiare-e-precise/amp/
Qui la zampa

Come comunicare col cane per fargli capire chi è che comanda: istruzioni chiare e precise

Educare un cane non è mai un compito semplice, ma seguendo alcuni consigli pratici è possibile instaurare un rapporto basato su fiducia e rispetto reciproci.

Il primo passo per una corretta educazione del cane consiste nel proporre comportamenti alternativi piuttosto che limitarsi a dire “no”.

Come far sì che il cane obbedisca ad ogni comando – foto: Canva – velvetpets.it

È importante comunicare chiaramente al nostro amico a quattro zampe cosa ci aspettiamo da lui, offrendogli indicazioni precise. Questo approccio costruttivo aiuta a rafforzare la relazione con il cane, rendendolo più incline a seguire le nostre richieste.

Comunicare in maniera efficace con il proprio cane

Un cane sereno è molto più ricettivo e collaborativo. Per questo motivo, è fondamentale prestare attenzione ai suoi stati d’animo e conoscere i segnali di stress o disagio che può manifestare. Promuovere attività che favoriscano la calma e l’autocontrollo contribuirà significativamente alla sua obbedienza.

Quando si lascia il cane da solo in casa, è importante evitare saluti troppo lunghi che potrebbero generargli ansia da separazione. Prepararlo gradualmente a restare solo – attraverso vari giochi – può essere una strategia efficace per insegnargli a gestire meglio i momenti di solitudine.

Come instaurare un buon rapporto col proprio cane al fine di educarlo correttamente – foto: Canva – velvetpets.it

Se il cane tende ad attirare la vostra attenzione in modi non desiderati (ad esempio portandovi una pallina quando non è il momento di giocare), cercate di anticiparne le richieste organizzando voi stessi delle sessioni di gioco programmate. Ignorando le sue iniziative spontanee e proponendo alternative coerenti con i vostri tempi, gli insegnerete a rispettare le regole della casa. Le passeggiate – ad esempio – rappresentano un momento cruciale nella giornata del vostro amico peloso; renderle interattive rafforzerà il legame tra voi due e lo terrà concentrato sulle vostre indicazioni, piuttosto che su distrazioni esterne come altri cani o stimoli ambientali.

Stabilire delle routine precise per l’alimentazione contribuisce ad accrescere l’autorità dell’educatore agli occhi del cane e a rafforzare ulteriormente la loro relazione basata sulla fiducia reciproca.

Posizionando strategicamente la zona relax del vostro amico peloso in un luogo tranquillo della casa, eviterete che si senta responsabile della sorveglianza dell’abitazione, riducendo così potenziali fonti di stress o comportamenti indesiderati legati alla territorialità. È importante stabilire dei confini chiari all’interno della casa (ad esempio decidendo quali mobili siano off-limits per il cane). Questo aiuterà l’animale a comprendere meglio la sua posizione all’interno della famiglia umana, senza sentirsi emarginato o confuso riguardo alle proprie prerogative.

Saper gestire adeguatamente sia gli incontri con altri cani, sia le visite umane in casa, è essenziale per prevenire situazioni di conflitto o malintesi tra animali ed esseri umani; ciò implica insegnare al proprio animale domestico come comportarsi correttamente nelle diverse situazioni sociali che si presentano quotidianamente.

Infine, proporre al proprio cane giochi ed esercizi pensati per stimolarne mente e corpo rappresenta uno degli aspetti fondamentali dell’educazione cinofila moderna; attraverso queste attività, sarà possibile lavorare sulla comunicazione reciproca oltre che sulle abilità cognitive ed emotive dell’animale.

Educando con pazienza ed empatia, seguendo questi dieci consigli, sarà possibile costruire una relazione armoniosa ed equilibrata col proprio amico peloso garantendosi reciprocamente benessere psicofisico e felicità quotidiana.

Redazione VelvetPets

Per contattare il team scrivi a redazione@velvetmag.it Seguici su: Instagram Facebook Twitter Linkedin

Recent Posts

No, non è il ghepardo l’animale più veloce al mondo: il primo posto va ad un altro esemplare

Due creature splendide ma estremamente distanti sono segnate da una caratteristica comune: la velocità straordinaria. …

4 ore ago

Come riconoscere il ragno violino: se noti questi dettagli, è proprio lui

Cosa dobbiamo sapere per tenere a bada le nostre paure. I ragni: creature temute ma…

16 ore ago

Paura delle cavallette? C’è solo un modo per tenerle lontane da casa tua: scapperanno altrove

Un animale affascinante ma che può suscitare paura e perfino repulsione. Come allontanare le cavallette…

22 ore ago

Il gesto da evitare assolutamente quando si viene punti da una medusa: conseguenze da non sottovalutare

Anche nelle meraviglie delle spiagge italiane qualche inconveniente c'è: cosa fare capita di essere toccati…

1 giorno ago

L’animale più pericoloso al mondo: questa scoperta non ti farà più dormire tranquillo

La Natura è piena di sorprese e non tutto è come sembra. Ecco gli animali…

2 giorni ago

Dai i baci al tuo gatto? Dovresti assolutamente sapere questo: forse non ci hai mai pensato

Qualcosa che devi assolutamente sapere nella relazione domestica con il tuo amico. I gatti apprezzano…

2 giorni ago