Cagnolina incinta: cosa fare se vuoi veramente esserle d’aiuto in questo momento delicato della sua vita

La gravidanza di un animale domestico porta con sé una serie di responsabilità e decisioni importanti per i proprietari. Di sicuro è un periodo bello, ma impegnativo.

Tra vecchie credenze e consigli scientificamente fondati, è essenziale orientarsi correttamente per garantire il benessere della futura mamma e dei suoi cuccioli.

cagnolina incinta nella sua cuccia
Come essere d’aiuto ad una cagnolina incinta – velvetpets.it

Un tema spesso dibattuto tra i proprietari di cani riguarda l’idea che far fare anche una sola cucciolata alla propria cagnolina possa prevenire lo sviluppo di tumori alle mammelle. Questa convinzione, radicata nel tempo, non trova però riscontro nelle evidenze scientifiche attuali. Al contrario, studi recenti hanno dimostrato che non esiste alcuna correlazione diretta tra la gravidanza in sé e una riduzione del rischio di tumori mammari.

Come aiutare concretamente la cagnolina incinta

Piuttosto che affidarsi a credenze prive di fondamento scientifico, è consigliabile considerare la sterilizzazione precoce come misura preventiva contro i tumori mammari e neoplasmi uterini. Effettuare questo intervento chirurgico dopo il primo calore permette alla cagnolina di completare il proprio sviluppo fisico, riducendo significativamente la probabilità di sviluppare tali patologie in futuro. Discutere i pro e contro della sterilizzazione con il proprio veterinario è fondamentale per prendere una decisione informata riguardante la salute dell’animale.

veterinario fa una ecografia alla cagnolina incinta
Se la cagnolina è incinta, bisogna portarla dal veterinario per un’ecografia – velvetpets.it

Scoprire che la propria cagnolina è incinta richiede un’immediata visita dal veterinario, per valutare lo stato di salute generale dell’animale e assicurarsi che sia in grado di portare avanti la gravidanza senza complicazioni. Tra gli esami consigliati vi sono l’ecografia, utile per monitorare la vitalità dei cuccioli e il loro battito cardiaco, e eventualmente anche radiografie verso le fasi finali della gestazione per avere un quadro più chiaro sul numero dei cuccioli e sulla loro dimensione.

In base ai risultati degli esami effettuati dal veterinario, si potrà decidere se procedere con un parto naturale o se pianificare un cesareo. Questa scelta dipenderà da vari fattori quali l’età della cagnolina, il suo stato fisico generale, oltre al numero ed alla dimensione dei cuccioli.

La salute degli animali domestici richiede attenzione costante ed informazioni aggiornate. Affidarsi a vecchie credenze può essere dannoso, come nel caso della gravidanza; pertanto, consultare regolarmente il proprio veterinario rimane il modo migliore per garantire una vita lunga e in salute ai nostri amici a quattro zampe.

Impostazioni privacy