Fenomeno+inquietante+a+Venezia%3A+migliaia+di+cefali+enormi+dentro+al+canale+%5BVIDEO%5D
velvetpetsit
/2021/01/05/venezia-scoperta-inquietante-pesci-enormi-nel-canale-video/amp/

Fenomeno inquietante a Venezia: migliaia di cefali enormi dentro al canale [VIDEO]

Un fenomeno davvero inquietante si è verificato nei canali di Venezia che si sono riempiti incredibilmente di migliaia di cefali. La vicenda ha fatto in breve tempo il giro del web, grazie ai filmati postati da diversi cittadini spettatori increduli. Un numero incredibile di pesci intenti a nuotare a pelo d’acqua presso rio Ferali, ma anche in altri punti dei canali veneziani. Si è trattato senza dubbio di un evento spettacolare che ha stupito molte delle persone che vi hanno assistito. Tuttavia dopo la diffusione delle immagini insolite, alcuni esperti hanno specificato che non si tratta di un evento così raro come è apparso.

La spiegazione scientifica

A chiarire il fatto, come si legge anche sul Corriere del Veneto, è intervenuto il professor Fabio Pranovi, docente di Scienze Ambientali a Ca’ Foscari; il quale ha spiegato che la presenza di questo fitto banco di cefali è dovuto a spiegazioni naturali precise. Ad influire soprattutto la scarsa attività di pesca nei mesi di lockdown; a questo si aggiunge anche una minor circolazione di barche e altri mezzi marittimi. In questo caso però, oltre il numero insolitamente corposo dei pesci, a stupire anche l’età giovane delle migliaia di esemplari. Ma pare ci sia una spiegazione scientifica anche a questo.

Il perché dei pesci giovani

Secondo quanto spiega il professore Pranovi, i pesci che hanno solcato i canali di Venezia sono esemplari nati nei mesi di inattività della pesca. Sono cefali nati nella stagione riproduttiva e scampati alla pesca a causa delle restrizioni per il Covid-19. “Succede ogni anno che banchi di giovani cefali si spostino in laguna, nulla di strano. Con le acque limpide e poco traffico acqueo, sono più visibili“, conclude il professore Pranovi. Tuttavia anche se non si tratta di un fenomeno molto raro, le immagini spettacolari hanno stupito tanti dei cittadini veneziani che hanno postato diversi video sui social. A raccontare la vicenda, con tanto di video, anche la pagina Facebook di Venezia Pulita. In calce vi mostriamo uno dei filmati circolati sul web nei giorni scorsi.

 

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Bambini e animali domestici: queste sono le razze canine e feline più adatte

I bambini e gli animali domestici rappresentano un'accoppiata vincente, capace di portare gioia e momenti…

1 ora ago

Fusa del gatto: in questi casi si tratta di una richiesta d’aiuto, come individuarle

Le fusa dei gatti rappresentano un linguaggio unico, comprensibile soltanto a chi ha la fortuna…

4 ore ago

Pipetta antipulci nel cane: se si sbaglia il punto di applicazione possono insorgere gravi danni

Le pulci rappresentano un problema significativo per i nostri amici a quattro zampe, potendo colpirli…

7 ore ago

Il cane domestico fa cadere qualcuno per strada: chi paga e cosa prevede la legge

I cani sono animali imprevedibili, e anche se si ha un rapporto di totale fiducia…

10 ore ago

Otite negli animali domestici: come accorgersene in tempo e come evitare recidive pericolose

L'otite è una patologia che non solo colpisce gli esseri umani ma si manifesta frequentemente…

19 ore ago

Animale ferito in strada: chi diventa responsabile dell’animale fino all’arrivo dei soccorsi

Quante volte ci siamo trovati a vedere un animale ferito in strada, e non sapendo…

22 ore ago