Covid%2C+13+Gorilla+contagiati+in+uno+zoo%3A+in+gravi+condizioni+un+maschio+di+60+anni
velvetpetsit
/2021/09/14/covid-gorilla-contagiati-zoo-di-atlanta-grave-un-esemplare/amp/

Covid, 13 Gorilla contagiati in uno zoo: in gravi condizioni un maschio di 60 anni

Sono tredici i gorilla contagiati dal Covid presso lo zoo di Atlanta, nello Stato della Georgia; a riferirlo è il The Guardian, il quale racconta nel dettaglio la vicenda. Si legge che gli animali si sarebbero ammalati dopo il contatto con un custode; dei 20 esemplari presenti allo zoo i tredici contagiati hanno dimostrato i tipici sintomi: naso che cola, tosse leggera e perdita di appetito. A preoccupare particolarmente, però, sono le condizioni di Ozzie, un maschio di 60 anni che sembra colpito dal Coronavirus in maniera piuttosto grave.

Si apprende da un comunicato sul sito web dello zoo che il custode in questione è vaccinato contro il Covid; l’uomo pare indossasse, inoltre, anche i dispositivi di protezione individuale quando è entrato in contatto con i gorilla. Tuttavia, alla luce di questo, il custode asintomatico è riuscito a contagiare gli animali.

Altri contagi tra i gorilla

Benché per la maggior parte degli animali il Covid non è apparso rischioso, lo stesso non si può dire di Ozzie; il maschio di 60 anni, infatti, ha riportato sintomi piuttosto gravi, che fanno temere addirittura per la sua sopravvivenza. Dopo quanto accaduto, lo zoo di Atlanta ha deciso di vaccinare molti degli animali e oltre ai gorilla, si è pensato di somministrare il vaccino anti-Covid anche ad orangutanghi, tigri e leoni. Nell’impossibilità di isolare gli animali individualmente, tutti i primati della struttura riceveranno il vaccino Zoetis coronavirus sviluppato per uso veterinario.

Secondo quanto riporta il The Guardian, pare non si tratti di un fatto isolato; già lo scorso febbraio, presso lo zoo di San Diego, otto gorilla avevano contratto il Coronavirus. Tra il primo gruppo di primati contagiati, anche un esemplare di 49 anni; tuttavia, nonostante l’allarme, dopo qualche settimana tutti gli esemplari sono guariti senza particolari conseguenze; gli esemplari risultati positivi sono stati curati, anche nel primo caso, con gli anticorpi monoclonali. Il precedente infonde, dunque, la speranza che anche per gli esemplari di Atlanta si possa avere lo stesso fortunato epilogo, compreso ovviamente ‘l’anziano’ Ozzie.

LEGGI ANCHE: Inquinamento acustico in mare mette a rischio la sopravvivenza dei cetacei

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Recent Posts

Il tiragraffi perfetto per ogni situazione | Non occupa spazio in casa e abitui subito il tuo gatto

Contiene link di affiliazione. I gatti sono animali abbastanza vivaci nonché molto territoriali e per…

1 settimana ago

Questo cagnolino ama strofinarsi sul divano, ma c’è un imprevisto: da vedere assolutamente fino alla fine

Se vuoi migliorare la tua giornata devi assolutamente vedere questo video: il cagnolino è davvero…

3 settimane ago

La paura più grande dei gatti? Apri il tuo frigo e lo scoprirai: video da ridere a crepapelle

Credete che i gatti non abbiano paura di niente? Vi sbagliate. Ecco che cosa fanno…

3 settimane ago

Cani incollati alla tv, lo scherzo del padrone li fa innervosire: ecco cosa combinano (divertentissimo)

Avete mai visto dei cani guardare la TV ed appassionarsi intensamente allo schermo? Quello che…

3 settimane ago

Aumento di perdita del pelo nel cane: ecco quando si tratta di un problema di salute e devi preoccuparti

Se il tuo cane sta perdendo molto più bene del solito dovresti preoccuparti in questo…

3 settimane ago

Così bello da sembrare finto: lui è Winnie ed è diventata una vera star del web

È un cane o un peluche? Se la domandano in tantissimi, il suo aspetto è…

3 settimane ago