Cagnolina con la rogna: una ragazza la porta a casa e le cambia la vita, video da brividi

Il video della cagnolina con la rogna salvata da una ragazza e trasformata è un tuffo al cuore di speranza.

Ritrovata in una condizione disumana di stenti e completamente malata, con il pelo quasi a zero su tutta la pelle, questa cagnolina è stata presa in carico da una giovane donna che le ha salvato la vita.

cane con la rogna adottato video
Cagnolina con la rogna adottata/Foto Twitter @blusewillis2 (velvetpets.it)

Cure veterinarie, amore e soprattutto una casa hanno trasformato la sua vita e oggi può correre felice e avere un lieto fine.

Cagnolina malata di rogna guarisce dopo l’adozione

Una storia di dolore ma anche di grande amore, con le cure di questa famiglia è stato possibile cambiare un destino già segnato a causa di una malattia molto grave che colpisce gli animali.

La rogna è una malattia infiammatoria grave che colpisce i cani. Questa è causata da parassiti come gli acari che portano alla perdita di pelo e a un’infiammazione molto visibile con un prurito forte.

Gli acari infatti si annidano nella pelle e nei follicoli piliferi e danno seguito a una condizione veramente orribile per l’animale. Ci sono vari tipi di rogna, anche contagiosa per l’uomo, per questo è fondamentale un consulto medico immediato.

cane con la rogna adottato video
Donna adotta cagnolina malata e la salva/Foto Twitter @blusewillis2 (velvetpets.it)

La malattia si può curare e, come dimostra questa storia di successo, il pelo ricresce e il cane torna alla vita. La rogna è molto diffusa e anche contagiosa e quindi è facile che un animale che si trovi in libertà possa manifestarla. Il cane sviluppa anche febbre, croste cutanee, inappetenza, gonfiore dei linfonodi e può anche andare in setticemia.

La diagnosi è essenziale come la cura, si tratta di una strada complessa ma comunque risolutiva. Ci sono prodotti medicati appositi che permettono progressivamente di allontanare i sintomi e la patologia. Alcune razze ne sono particolarmente soggette come i bulldog, i beagle, il bassotto, i boxer.

Ovviamente è sempre opportuno fare attenzione e prevenire la malattia, per i cani domestici, utilizzando gli antiparassitari appositi con una certa frequenza in base alle indicazioni del veterinario. Un cane malato comunque può essere curato. Individuare subito i sintomi evita che la situazione peggiori, come per la cagnolina del video che ormai era in uno stato avanzatissimo.

Anche in questo caso, con le giuste cure e le dovute attenzioni, il cane è completamente guarito, quindi è fondamentale rivolgersi subito a un veterinario laddove si abbia un caso o il sospetto di questo tipo. Per i cani randagi l’esposizione è massima a causa della cattiva igiene, della vita in strada e in luoghi anche sporchi che non facilitano l’abbattimento del rischio.

Impostazioni privacy