Il pesce palla si gonfia come un palloncino: c’è un motivo che non avreste mai immaginato

Il pesce palla è un pesce che assume una forma rotonda, a palloncino. Ma perché si gonfia così? Ecco il motivo. 

Il pesce palla quando si gonfia, assume la caratteristica forma rotonda a palloncino. Ha quattro denti anteriori aguzzi e sottili con cui si può nutrire di cozze e vongole, aprendole con facilità. Ogni specie ha delle caratteristiche comuni ovvero il corpo ovale e l’uso della pinna dorsale ed anale per favorire il movimento.

Pesce palla: perché si gonfia
Perché il pesce palla si gonfia? Il motivo che non si immagina – velvetpets.it

Quelli nani arrivano a pochi centimetri mentre quelli giganti, anche a 130 centimetri. Alcune varianti hanno degli aculei lungo tutto il corpo, pelle ruvida e che cambia colore per potersi mimetizzare. Vivono in media 10 anni, nelle acque degli Oceani e del Mar Mediterraneo (sono stati avvistati esemplari anche nelle acque del sud d’Italia). Per questo è bene sapere che questi pesci sono velenosi.

Perché il pesce palla si gonfia? Il motivo è diverso da quello che si immagina

La forma a palloncino potrebbe risultare quasi buffa e simpatica ma il pesce palla si gonfia per un motivo in particolare, ovvero quando avverte il pericolo. Questa forma può essere mantenuta per ben 15 minuti. 

Pesce palla: il motivo per cui si gonfia
Il pece palla si gonfia per difendersi dagli altri pesci ed evitare di essere mangiato – velvetpets.it

Il pesce palla si gonfia riempiendo di acqua il diverticolo (un sacco interno allo stomaco) e, aumentando la sua dimensione anche di 7 volte rispetto alle misure iniziali, impedisce ad altri pesci di mangiarlo. Con questa tecnica, si difende, cosa che non gli riuscirebbe nuotando dato che non ha grandi abilità in questo. 

In più, nella cistifellea, nel fegato, nelle ovaie e nella pelle del pesce è concentrata una neurotossina molto pericolosa per gli altri pesci (tranne per gli squali) e per le persone. Un solo esemplare può uccidere fino a 30 persone con questo veleno (la tetrodotossina) che paralizza tutti i muscoli, bloccando la trasmissione degli impulsi nervosi e, in grandi quantità, porta alla morte per asfissia. Se ingerito, i primi sintomi sono intorpidimento della lingua, vomito, diarrea, convulsioni e successiva paralisi.

Questo pesce si può mangiare e il suo veleno viene usato per scopi terapeutici

La neurotossina è stata analizzata per poterla utilizzare a scopi terapeutici: cura l’aritmia e funge da analgesico per alcune forme di tumori. 

Pesce palla: gli usi in cucina
Il pesce palla è una carne pregiata che in Asia viene anche cucinata da chef esperti – velvetpets.it

Alcuni chef esperti, possono anche rendere il pesce palla commestibile. In Giappone è richiesta una licenza specifica per poterlo cucinare: il veleno infatti non si elimina con la cottura. Nei Paesi Asiatici, è considerato uno degli alimenti più pregiati e il suo costo è molto elevato: si chiama fugu.

In Italia la sua vendita è considerata illegale. Quindi, non c’è solo da avere paura del pesce palla e del suo veleno poiché la sua carne sembrerebbe davvero gustosa (se si considera che è ritenuto un pesce pregiato) e il suo veleno può essere utile per curare alcune malattie.

Impostazioni privacy