Cibi da non dare assolutamente ai conigli: quali effetti collaterali possono insorgere nell’animale

I conigli sono animali erbivori che richiedono una dieta specifica per mantenere uno stato di salute ottimale. E’ bene sapere che esistono alcuni alimenti che possono risultare estremamente nocivi per loro. 

Per partire con un esempio pratico, citiamo l’avocado. E’ sicuramente noto per essere un alimento salutare per gli esseri umani, ma quando si tratta di conigli, la situazione cambia drasticamente.

coniglio piccolo annusa una carota
Cosa non può assolutamente mangiare il coniglio – foto: Canva – velvetpets.it

Questo frutto contiene un composto tossico chiamato persina, estremamente dannoso sia per i conigli che per molti altri animali domestici.

Tutti i cibi che non bisogna mai dare al coniglio

Contrariamente a quanto si possa pensare, non tutte le varietà di lattuga sono adatte ai conigli. La lattuga iceberg in particolare è sconsigliata a causa della presenza del laudano, una sostanza oppiacea che può compromettere seriamente la salute dell’organismo del coniglio. Il rabarbaro è un altro alimento da evitare nella dieta dei conigli a causa del suo elevato contenuto di zucchero. Questo può portare a problemi intestinali, cerebrali e renali nel lungo termine. È fondamentale scegliere frutta e verdura a basso contenuto di zuccheri per prevenire tali complicazioni.

coniglio che mangia verdura
Quali sono i cibi da evitare per i conigli – foto: Canva – velvetpets.it

Le patate dolci contengono solanina, un alcaloide molto tossico che rimane nell’alimento anche dopo la cottura. Oltre alla solanina, questi tuberi sono molto calorici e ricchi di amido, il quale può causare gravi disturbi digestivi nei conigli. Cipolle e porri sono alimenti problematici per i conigli poiché possono causare difficoltà digestive significative. I porri in particolare possono produrre gas che il coniglio non è in grado di espellere facilmente, portando a disagio o addirittura dolore. Sebbene l’aglio sia stato utilizzato in passato in piccole quantità come preventivo contro i parassiti intestinali nei conigli, oggi sappiamo che non dovrebbe essere offerto regolarmente nella loro dieta. L’aglio può provocare gravi disturbi allo stomaco dei nostri amici pelosi.

I legumi come fagioli, piselli, ceci e lenticchie devono essere evitati nella dieta dei conigli perché risultano molto difficili da digerire. Questa difficoltà digestiva può portare a disagi o problemi più seri, se consumati regolarmente. Infine, un consumo elevato di carboidrati rappresenta un serio rischio per la salute dei conigli, dato il fatto che questi alimenti sono difficili da digerire correttamente dall’apparato digerente del roditore. Un’eccessiva ingestione può causare fermentazione nello stomaco dell’animale, danneggiando gravemente il sistema intestinale.

Impostazioni privacy