Perché il canarino si gonfia: stai sbagliando qualcosa e probabilmente non te ne rendi conto

Il canarino è un uccello che incanta molti per la sua bellezza e il suo canto melodioso. Tuttavia, prendersi cura di questi piccoli volatili richiede attenzione e conoscenza.

Originario delle Isole Canarie, il canarino (Serinus canaria) appartiene alla famiglia dei Fringillidi. Questo volatile ha conquistato gli umani fin dal XV secolo, dando vita a numerose razze con caratteristiche uniche.

canarino che si gonfia vistosamente
Perché il canarino si gonfia? Forse stai commettendo un errore – velvetpets.it

Il maschio si distingue per la sua colorazione vivace e il suo canto melodioso durante la stagione degli amori. Il piumaggio può variare in colori come giallo, verde o rosso a seconda della razza.

Perché i canarini si gonfiano e come intervenire

I canarini sono soggetti a diverse malattie se non vengono mantenuti in condizioni igieniche e ambientali appropriate. Le malattie più frequenti sono causate da batteri, virus o funghi presenti nell’ambiente o trasmesse da altri animali domestici come cani o gatti. Anche i parassiti esterni come acari o pidocchi possono infestare i loro piumaggi causando prurito e disagio. Sintomi tipici includono perdita dell’appetito, diarrea, starnuti e tosse. È importante agire rapidamente isolando l’uccello dagli altri animali domestici per prevenire ulteriori contagi ed effettuare una visita veterinaria specializzata.

canarino giallo che si gonfia nella gabbia
Occhio alla posizione della gabbia se il canarino continua a gonfiarsi – velvetpets.it

Un comportamento che spesso allarma i proprietari è vedere il loro canarino gonfiarsi con il becco nel petto; tuttavia, ciò non indica necessariamente una grave patologia. Spesso può essere semplicemente un segno di stanchezza o freddo. Nonostante ciò sia meno preoccupante di quanto sembri inizialmente, se la condizione persiste è importante cercare assistenza veterinaria per escludere problematiche più serie. Di fronte a un canarino gonfio è fondamentale (prima) identificare la causa scatenante del problema senza causargli ulteriore stress. Determinare se l’uccello sia stanco o abbia freddo è essenziale prima di intraprendere qualsiasi azione correttiva. L’errore che si commette spesso è posizionare la gabbietta in posti troppo ventilati e freddi della casa. Magari, vicino alla finestra o addirittura in balcone. E’ bene ricordare che il canarino soffre il freddo e non lo si può esporre a temperature troppo basse.

Prendersene cura richiede attenzione ai dettagli ed una comprensione delle loro esigenze specifiche – dalla salute alla temperatura dell’ambiente – garantendo così una vita lunga e felice al nostro piccolo amico cantante. Dargli cibo ed acqua e tenere la gabbia pulita è solo una parte di ciò che è nel nostro dovere per garantirgli il benessere. Come detto, si tratta di un animale delicato e che va trattato con la massima cura.

Impostazioni privacy