Alfano: “Meglio perdere 100 cani che un poliziotto”. La Pascale gli dà contro sui social

Dopo quello che è accaduto in Francia con Diesel si è spesso parlato della reale utilità dei cani poliziotto. Soprattutto se sia etico o no imporre a quegli esseri un mestiere che non possono scegliere. E se nazioni come la Russia hanno pensato di creare speciali giubbotti anti proiettili proprio per i 4 zampe, il nostro Paese sembra essere ancora tristemente arretrato sul discorso. Soprattutto dopo le recenti dichiarazioni del ministro degli Interni Angelino Alfano che, come ha riportato il sito www.news24roma.com, avrebbe proposto di addestrare più cani per affrontare la criminalità, perché: “meglio perdere 100 cani che un poliziotto“.

Dichiarazioni che non sono passate inosservate a molti animalisti convinti, e nemmeno a Francesca Pascale, compagna di Silvio Berlusconi, che come riporta l’Huffington Post, ha deciso di rispondere al politico con un lungo post su Instagram: “Sarebbe cosa assai gradita a tutto il paese perdere lui come ministro degli Interni” ha esordito la Pascale. “Alfano – si legge nel commento – non è mai stato in grado neppure di allacciarsi le scarpe da solo eppure oggi la nostra sicurezza e quella dei cani addestrati per assistere alle forze dell’ordine è nelle sue mani..” E poi conclude: “L’ho sempre detto da quando stampava il mattinale per #silvioberlusconiunicoleader: è talmente cattivo che cade sempre in piedi, nessuno però può negare la sua personalità, pari a quella della bava di una lumaca“. Il tutto seguito dall’hashatag #alfanodimettiti.

alfano
Insomma, parole molto dure che hanno però raccolto diverse approvazioni online. Anche perché le posizioni animaliste della trentenne napoletana sono note a tutti, come il suo grande amore soprattutto per i cani: solo pochi giorni fa, infatti, lei e Berlusconi hanno festeggiato la nascita dei cuccioli dei loro barboncini bianchi Dudù e Dudina. In tutto ciò la nostra domanda è questa: quando anche i membri del governo capiranno che gli animali non sono oggetti da usare ma esseri viventi con sentimenti ed emozioni?

Foto by Facebook

Gestione cookie