Cibi vietati ai gatti: quali conseguenze possono avere sulla salute dell’animale, alcuni sono letali

I gatti possono essere, in molti casi, parte integrante di molte famiglie. Sono intelligenti, furbi, ma non solo: regalano tanta tenerezza.

La loro alimentazione richiede attenzione e cura per evitare problemi di salute, anche seri. Per cui, è bene conoscere i cibi che non dovrebbero mai far parte della dieta di un felino.

ciotola vuota per gatto
Cosa non devi mai dare al gatto: alcuni cibi non li può mangiare – velvetpets.it

I gatti sono carnivori per natura, ciò vale a dire che il loro sistema digestivo è ottimizzato per digerire principalmente proteine animali. Nonostante ciò, una piccola percentuale di frutta e verdura nella loro dieta può essere benefica, apportando vitamine che possono mancare in un’alimentazione basata esclusivamente su carne. Tuttavia, è fondamentale evitare determinati alimenti che possono essere nocivi o addirittura letali per i nostri amici a quattro zampe.

Tutti i cibi più pericolosi per i gatti

La cipolla contiene tiosolfato, una sostanza capace di causare anemia nei gatti, distruggendo i globuli rossi del sangue. Anche l’aglio ne contiene, seppur in quantità minori; pertanto, anche se meno pericoloso rispetto alla cipolla, è meglio evitarlo insieme a porri e scalogni. Dopo il periodo dell’allattamento, i gatti diventano intolleranti al lattosio presente nel latte vaccino. Offrire latte ai nostri felini può quindi portare a disturbi digestivi, come vomito e diarrea.

Il cioccolato contiene teobromina, sostanza tossica per cani e gatti perché incapaci di metabolizzarla efficacemente. Il consumo può causare problemi cardiaci gravi, fino alla morte. Anche altri dolci possono essere dannosi, perché possono provocare insufficienza epatica. Un’eccessiva assunzione di sale può far sì che si accumuli nel fegato del gatto, causando difficoltà nell’eliminazione delle tossine oltre a provocare ipertensione.

uva e banane in grosse quantità
Attenzione alla frutta che si dà al gatto: evitare assolutamente uva e banane – velvetpets.it

Sebbene il pomodoro maturo possa non essere nocivo in piccole quantità, le foglie della pianta contengono solanina, tossica per i gatti. Gli agrumi invece sono da evitare completamente, poiché causano disturbi gastrointestinali gravi. Nonostante alcuni frutti possano apportare benefici nutrizionali ai felini in dosaggi controllati, banane ed uva (compresa l’uvetta) non possono essere mangiate dai gatti, poiché possono provocare rispettivamente disturbi intestinali gravi e problemi renali.

L’avocado contiene persina nelle sue parti interne (buccia e seme), potenzialmente tossica per i nostri amici felini, in quanto va a danneggiare il pancreas. Infine, offrire pesce crudo ai nostri mici potrebbe sembrare un gesto d’amore, ma nasconde rischi significativi come carenze vitaminiche gravi (vitamina B), oltre al rischio di intossicazioni alimentari dovute a batteri presenti – appunto – nel pesce, non adeguatamente trattato termicamente.

Impostazioni privacy