Bastano oggetti di uso comune come questi per stimolare l’attivazione mentale nel cane: ecco gli esempi pratici

L’attivazione mentale nel cane è fondamentale per il suo benessere psicofisico, soprattutto quando si trova a passare molto tempo in casa.

Esistono numerosi giochi e attività che possiamo facilmente realizzare con oggetti di uso quotidiano, al fine di stimolare la mente del nostro amico a quattro zampe. 

cane gioca con donna anziana
Quali sono i giochi che stimolano la mente del cane – foto: Canva – velvetpets.it

Un primo esempio di gioco che possiamo facilmente allestire in casa riguarda l’utilizzo dei rotoli di carta igienica o di carta da cucina. Inserendo uno o due bocconcini all’interno del rotolo e accartocciando le estremità, creeremo una sorta di “caramella” che il cane dovrà aprire per ottenere il premio. Questo semplice gioco stimola la curiosità e l’ingegnosità dell’animale.

Come stimolare la mente del cane con oggetti semplicissimi

Un altro gioco interessante prevede l’utilizzo di una bottiglia di plastica vuota, nella quale praticheremo dei piccoli fori. Dopo averla lavata ed asciugata, inseriremo al suo interno alcuni bocconcini: facendo rotolare la bottiglia sul pavimento, il cane sarà incentivato a muoverla per far cadere i premi attraverso i fori praticati. I bicchieri di plastica o carta possono diventare un ottimo strumento ludico: disponendoli capovolti sul pavimento e nascondendo sotto alcuni di essi dei bocconcini, stimoleremo il cane a sollevarli per trovare la ricompensa. Cambiando il numero dei bicchieri con premio sotto, si può aumentare o diminuire la difficoltà del gioco.

Cane gioca con la pallina da tennis
Un cane può divertirsi tantissimo con oggetti di uso quotidiano – foto: Canva – velvetpets.it

Uno straccio da cucina può trasformarsi in un interessante puzzle: distribuendo vari bocconcini sulla sua superficie e arrotolandolo successivamente come un salame, costringeremo il cane a utilizzare naso e zampe per srotolarlo ed accedere ai premietti nascosti all’interno.

Utilizzando una griglia da pasticceria o un piatto da microonde con piedini non allineati, possiamo creare varianti più complesse dello straccio ricco di sorprese. Posizionando lo straccio sotto questi oggetti sollevati dal suolo, impediremo al cane l’accesso diretto ai bocconcini, costringendolo ad usare creatività ed abilità fisiche per raggiungerli.

Un cestino riempito con frutta in stoffa o palline può diventare un tesoro nascosto: inserendo tra gli oggetti alcuni bocconcini, forniremo al nostro amico peloso una sfida divertente nel cercarli tra gli ostacoli. Anche le vecchie pentole possono trasformarsi in giochi intriganti se utilizzate con ingegno: posizionando al loro interno dei bocconcini e coprendole con un imbuto o coperchio trasparente, spingeremo il cane ad usare zampa e muso per scoprire come accedere alla ricompensa nascosta.

Infine, non dimentichiamoci della possibilità offerta dagli stampi da pasticceria in silicone: nascondendo i bocconcini all’interno degli stampi coperti da palline da tennis; queste attività non solo divertiranno enormemente i nostri cani, ma li aiuteranno anche a mantenere viva la loro curiosità ed acume mentale.

Impostazioni privacy