Quali sono i punti in cui un gatto non vuole essere accarezzato: evitateli se volete andarci d’accordo

Accarezzare un gatto può sembrare un gesto semplice e naturale per ogni amante dei felini. Tuttavia, non tutti i gatti reagiscono allo stesso modo alle carezze.

Così, spesso, ciò che è inteso come un gesto d’affetto può trasformarsi in una reazione negativa da parte del nostro amico a quattro zampe. Prima di capire quali sono le specifiche zone dove i gatti amano essere accarezzati, è fondamentale capire come interpretare il loro linguaggio corporeo.

gatto che viene accarezzato sotto il mento
Quali sono le parti del corpo da evitare quando si accarezza il gatto – velvetpets.it

I segnali di un gatto rilassato e aperto alle carezze includono una postura distesa, orecchie dritte ma non tese, coda e testa sollevate con movimenti fluidi e una camminata sicura. Se notiamo questi segnali nel nostro felino, possiamo procedere con fiducia verso una sessione di coccole.

Gatti: i punti in cui vogliono essere accarezzati oppure no

Quando decidiamo di avvicinarci al nostro gatto per accarezzarlo, dobbiamo farlo in modo calmo e rassicurante. È importante lasciare che sia lui a prendere l’iniziativa; questo dimostra rispetto per il suo spazio personale e aumenta la fiducia reciproca. Approcciamoci lentamente ed evitiamo movimenti bruschi o rumori forti che potrebbero spaventarlo. Iniziando dalla sommità della testa fino al collo, possiamo offrire al nostro micio delle lunghe carezze morbide seguendo la direzione del pelo. Quest’area è generalmente ben tollerata dai felini ed è un ottimo punto di partenza per un momento tenero.

Dopo aver stabilito un contatto positivo attraversando la zona della testa e del collo, possiamo delicatamente passare alle guance e alla parte inferiore del mento. Queste aree sono particolarmente apprezzate dalla maggior parte dei felini che spesso sollevano la testa in segno di approvazione. Massaggiando dolcemente la parte superiore centrale della schiena, dal collo fino vicino alle vertebre toraciche, si possono donare carezze che il micio apprezzerà sicuramente. È importante procedere con cautela ed evitare la zona della coda o dell’addome se non siamo sicuri della reazione del nostro animale.

mano che accarezza il ventre del gatto
Meglio evitare di accarezzare il gatto sulla pancia – velvetpets.it

Nonostante alcuni punti siano generalmente graditi dai nostri amici felini, ci sono aree che dovremmo cercare di evitare durante le coccole:

La pancia: molto sensibile al tatto, forse troppo.
La coda: può essere motivo di irritazione.
Le zampe: soprattutto i cuscinetti possono essere molto delicati.

Se durante le carezze notiamo segni di fastidio come tensione nel corpo, orecchie all’indietro o movimenti repentini della coda è meglio fermarsi immediatamente. Alcuni mici possono mostrarsi reticenti a qualsiasi forma di contatto fisico; in questi casi, è essenziale armarsi di pazienza ed utilizzare tecniche basate sul rinforzo positivo, senza mai ricorrere a punizioni o rimproveri severi. Se notiamo cambiamenti comportamentali nel nostro animale domestico, come aggressività improvvisa o paura esagerata potrebbe esserci un problema di salute (nascosto) su cui indagare con l’aiuto del veterinario. Utilizzare parole dolci, pronunciate sottovoce insieme ad eventuali premietti, può aiutare a creare un le condizioni giuste per delle coccole.

Impostazioni privacy